Cannella benefici sull’organismo e utilizzo culinario

Deliziosa ed aromatica, questa spezia nasconde anche delle doti benefiche per il nostro organismo.

La Cannella o Cinnamomo appartiene alla famiglia delle Lauraceae e si divide in due specie: Cinnamomun ceylon, originaria dello Sri Lanka, dall’aroma meno pungente e meno rossa e Cinnamomum cassia, proveniente dalla Cina, ed entrambe esportate sia in Asia che in Europa. Questo arbusto sempreverde di altezza minima, ha grandi foglie ovali e fiori bianchi. Questa spezia si presenta in forma parti di corteccia essiccate a forma di bastoncino, che vengono poi sbriciolati, oppure già polverizzata. Al contrario delle altre spezie, non arriva dai semi e dai frutti, ma appunto da ramoscelli. La macerazione della corteccia permette di ricavare, inoltre, l’olio essenziale.

Il suo aroma particolare è simile a quello del pepe, ma più secco e dolce, si abbina infatti ai chiodi di garofano, all’arancia e al cacao. Conosciuta da millenni, veniva utilizzata già dagli antichi egizi, arrivò in Europa grazie alle importazioni e al commercio olandese.

Utilizzo in cucina

In cucina e nell’alimentazione è una delle spezie principali, utilizzata nelle preparazioni salate ma soprattutto in quelle dolci. La possiamo impiegare con ottimi risultati al palato nei dolci di frutta, in abbinamento a pere e mele, nelle caramelle, nei biscotti, nelle torte, con il cacao, nella crema, ricotta, mascarpone, gelati, panna. Nelle bevande viene usata per insaporire il tè, in aggiunta ad altre spezie e frutta, per ottenere liquori come punch e vin brulé, sempre con altri aromi come i chiodi di garofano.

Nelle ricette salate la troviamo per insaporire piatti di carne, a volte pesce e nei risotti e per gustose salse in accompagno, ma questa tendenza agrodolce è preferita maggiormente dalle popolazioni orientali e del nord Europa.

La sua conservazione, proprio come le altre numerose spezie, è preferibile in un barattolo di vetro con chiusura ermetica, da conservare al riparo da fonti di luce e calore, sia per i bastoncini che per la polvere. I bastoncini hanno una maggiore durata e conservano più a lungo l’aroma, possono inoltre essere utilizzati direttamente in infusione e risultano quindi più pratici.

Benefici sull’organismo

L’olio essenziale della Cannella, grazie alla sua alta concentrazione di antiossidanti (tannini), aldeide ed eugenolo, viene largamente impiegata nelle creme e in prodotti per la bellezza, proprio per l’azione anti radicali liberi che riesce a svolgere, bloccando l’invecchiamento cellulare. Inoltre il suo gradevole ed inconfondibile profumo la rende ottima in aggiunta ad altre preparazioni per togliere alcuni tipi di odore pungente.

Questo suo essere antiossidante, fa sì che stimoli anche la microcircolazione del sangue e quindi, oltre ai preparati anticellulite, viene impiegata contro l’ipertensione, il colesterolo e per abbassare il valore dei trigliceridi nel sangue.

Nei casi di diabete di tipo 2 può essere d’aiuto, grazie ai polifenoli e sono in atto precise ricerche per affermarne le proprietà simili all’insulina. Questo effetto sulla glicemia, avrebbe benefici in caso di obesità.

Risulta inoltre essere un valido antibatterico ed antisettico, utile sia nei disturbi dell’apparato respiratorio, sia per le lievi patologie in cui si renda necessario un potere battericida. Gli antichi egizi, per questo motivo, lo utilizzavano per la conservazione e la mummificazione.

La sua funzione di antispastico ha inoltre efficacia nei casi di difficoltà digestive e perciò è utile nelle preparazioni in cucina e dopo in pasti consumato per infusione in una tisana digestiva. Rallenta la fermentazione intestinale ed è di aiuto contro il gonfiore e la flatulenza dopo i pasti. Nelle diete viene consigliata per questo motivo e perché sembra combattere la fame nervosa, anche in virtù del suo sapore aspro e dolce allo stesso tempo.

La sua azione riscaldante viene utilizzata anche come rimedio per i dolori mestruali e nei massaggi, a cui abbina la funzione antimicotica e battericida. La cannella è, quindi, ottima anche contro le malattie da raffreddamento e in inverno il suo piacevole sapore si sposa bene con la funzione preventiva e disinfettante.

Alcuni studi ne sostengono anche il potere afrodisiaco, grazie alla sua potente stimolazione, nel dubbio il suo aroma è comunque inebriante.

Controindicazioni

Come tutte le spezie e le erbe naturali può avere delle controindicazioni. Viene sconsigliato l’utilizzo massivo di Cannella in caso di gravidanza e allattamento e negli individui che presentano problemi al fegato, poiché il suo massiccio consumo, può provocare un’intossicazione dello stesso.